News

Proposta di regolamento UE sulla libera circolazione e pieno riconoscimento riconoscimento nel territorio europeo per le famiglie arcobaleno

By 7 Dicembre 2022Dicembre 13th, 2022No Comments

La nostra presidente Alessia Crocini intervistata dal TG3 commenta la proposta di regolamento UE in materia di circolazione e riconoscimento nel territorio europeo per le Famiglie Arcobaleno.

La commissione europea ha proposto un regolamento per cui se un/una minore ha due genitori dello stesso sesso riconosciuti dallo stato di residenza tutti gli altri paesi dell’unione europea devono riconoscere il suo status.

Questo significa che l’Italia sarà obbligata a riconoscere i diritti di tutte le famiglie arcobaleno? No, solo di quelle famiglie già riconosciute in un Paese dell’Unione Europea.

Questo vuol dire che un/una minore riconosciut* da una coppia di mamme o di papà in Francia, Spagna, Germania, Belgio, Danimarca, Olanda, Svezia ecc… dovrà essere riconosciut* anche in Italia e negli altri Paesi che non hanno leggi sulla tutela delle famiglie arcobaleno.

Cosa cambierà per i bambini e le bambine delle coppie omogenitoriali nat* e/o residenti in Italia e senza riconoscimento? Purtroppo nulla, perché il nostro è tra i pochi paesi europei a non avere una legge sul riconoscimento dei figli e delle figlie delle famiglie samesex. Anche perché l’Europa non può intervenire sulle leggi che regolamentano il diritto di famiglia dei singoli stati.

È comunque una bella notizia e speriamo che il regolamento venga approvato dal Consiglio d’Europa. Sarà una ulteriore pressione verso l’immobilismo dei nostri governanti in tema di diritti delle famiglie arcobaleno.

Famiglie Arcobaleno e Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTI+, hanno scritto una proposta di legge per l’uguaglianza e la pari dignità di tutte le famiglie.