Comunicati StampaNews

L’Europride si farà, non saremo noi a fare un passo indietro

By 29 Agosto 2022Settembre 8th, 2022No Comments
53 anni dopo i moti Stonewall, il Pride fa ancora paura a chi vuole soffocare la democrazia.
E così accade che il governo serbo annunci la cancellazione dell’Europride senza motivi reali e senza confronto con l’organizzazione.
Non ci stupisce, è solo l’ennesimo atto di sfida contro la comunità LGBT+, una manifesta dichiarazione di ostilità. È chiaro che non siamo benvenutə nei paesi conservatori, lo abbiamo visto in Polonia e in Ungheria.
Ma è anche uno schiaffo all’Europa civile, quella che continua a chiedere agli stati membri di garantire pari diritti per ogni cittadinə. E non ci stupisce che si voglia impedire un diritto che dovrebbe essere insindacabile, quello di manifestare.
 
Non ci stupisce perché non c’è niente di nuovo. Questo accade quando si inseguono modelli ultraconservatori, patriarcali e sovranisti. Quando si istiga la paura dell’altro per la conservazione del proprio privilegio e si tenta di limitare il dissenso, non può esserci democrazia. Senza diritti, non c’è democrazia. È qualcosa a cui anche in Italia abbiamo assistito fin troppe volte. E contro cui continueremo a fare resistenza.
 
“Il nostro obiettivo – afferma la Presidente Alessia Crocini – come attivistə e come associazioni, è proprio questo: continuare a garantire diritti per tuttə e combattere le forze oscurantiste che vogliono riportarci indietro. Le elezioni in Italia sono alle porte e sia chiaro che non permetteremo a nessuna forza politica di fermare la strada dei diritti. L’Europride si farà, non saremo noi a fare un passo indietro.”
 
Famiglie Arcobaleno esprime tutta la sua vicinanza allə attivistə e alla comunità LGBT+ serba e alle amiche e amici di EPOA European Pride Organisers Association.

Famiglie Arcobaleno
Ufficio Stampa
Egizia Mondini | Mauro Angelozzi
Contacts: 3492232894 – 3293973074
stampa@famigliearcobaleno.org