09/07/2016 - Torino Pride intervento di Marilena Grassadonia

"Sono molto onorata di prendere la parola oggi davanti a tutti e tutte voi. Sono onorata perché alla città di Torino e al Coordinamento Torino Pride tutto il movimento lgbtiq italiano deve molto.
Il Torino Pride compie oggi 10 anni e porta con se un bagaglio di esperienze e di crescita che è tesoro per tutti noi.
Questa realtà ci insegna, tra le tante, una cosa importantissima: che da soli non si va da nessuna parte, che le grandi vittorie si conquistano solamente lottando insieme e avendo ben chiari quali sono gli obiettivi comuni.
Ma camminare insieme non vuol dire andare sempre d’accordo. Camminare insieme vuol dire essere bravi ad amalgamare i diversi ingredienti, quelli che ognuno di noi ha, per creare un piatto ricco e unico.
In questi ultimi mesi, la cosa più bella e preziosa che abbiamo costruito sono le “relazioni umane”: avere creato relazioni con nuovi amici, amiche, o semplicemente con compagni e compagne di lotta.
Relazioni in cui le parole comuni da rispettare sono state e devono continuare ad essere: onestà, schiettezza, rispetto e condivisione.
E’ questa l’unica ricetta possibile.
Essere schietti ed onesti tra noi vuol dire potersi fidare l’uno dell’altro, vuol dire affidarsi l’uno all’altro.
Siamo tutti e tutte parte di una rete, di cui ogni nodo e ogni maglia sono fondamentali per rendere questa rete forte e resistente.
Ma tutto questo diventa davvero speciale, perché sui fili di questa rete camminano EMOZIONI.
Quelle emozioni che uniscono e che ci rendono un’unica famiglia, in qualunque occasione: quando siamo in piena battaglia politica, quando abbiamo voglia di festeggiare una conquista, quando abbiamo bisogno di sostegno nei momenti duri, quando siamo in difficoltà a centinaia di km da casa.
Non sentirsi mai soli! E questa meravigliosa sensazione noi di Famiglie Arcobaleno l’abbiamo vissuta e la stiamo ancora vivendo sulla nostra pelle, grazie a tutti voi.
Ma tutti noi abbiamo fatto insieme qualcosa di ancora più grande.
La rete della nostra comunità si è allargata, accogliendo altre maglie (la gente con cui condividiamo la nostra quotidianità, la società civile), maglie che si sono fuse con le nostre creando un intreccio ormai indissolubile.
E’ questa la conquista più grande, avere fatto in modo che tutti comprendessero come questa battaglia di civiltà fosse una battaglia per tutti e di tutti.
Una battaglia che ha un unico obiettivo: quello di rendere questa società migliore, più inclusiva, più colorata.
Ed è stato così che come per magia i figli delle Famiglie Arcobaleno sono diventati i figli di tutti e le loro vite sono ormai protette da quella grande rete che abbiamo avuto la capacità di costruire, maglia dopo maglia.
E’ grazie a queste relazioni umane che siamo riusciti a “sopportare” la pressione e le violenze a cui siamo stati sottoposti in questi ultimi mesi.
Tutto il mondo ha visto e sentito quello che è successo, solo la nostra politica ha dimostrato ancora una volta di essere miope e vigliacca.
Una politica che è riuscita a “concederci” una legge monca e vecchia. Una legge già al ribasso nella sua prima versione originaria.
Una legge che è stata ulteriormente svuotata con lo stralcio della stepchild adoption, dovuto alla mediazione operata con chi rappresenta nel nostro paese una sola cosa: OMOFOBIA E INTOLLERANZA.
Con quello stralcio la politica si è assunta la gravissima responsabilità di confermare che nel nostro paese debbano esistere bambini e bambine di serie B.
Questa politica non ci rappresenta.
I nostri figli esistono e vanno tutelati.
Rivendichiamo e pretendiamo il riconoscimento di diritti veri e pieni:
matrimonio egualitario, riconoscimento dei figli alla nascita, adozione piena per i figli che già esistono (anche con genitori separati), adozione per tutti, accesso alle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita, una legge seria contro l’omo-trans-lesbofobia.
Le nostre richieste sono oggi chiare più che mai e che non venisse in mente a nessuno di proporci compromessi o sconti.
L’aria è cambiata, siamo noi che dettiamo le regole.
I tempi della politica non ci interessano.
Il tempo che ci interessa è solo quello che vede i nostri figli nascere e crescere.
Il domani ci appartiene e sarà un domani meraviglioso!
Grazie a tutte e a tutti!"

Marilena Grassadonia
Presidente Famiglie Arcobaleno
Leggi anche qui
Indietro

APPUNTAMENTI IN AGENDA

10 Nov 18-Mobilitazione NO PILLON

Famiglie Arcobaleno scende in piazza a fianco di chi ha cuore un paese più civile, laico e giusto. >>

19-20-21-ottobre 2018 - San Vincenzo (LI

Assemblea Nazionale Famiglie Arcobaleno >>

28 Giugno H 16.00, Foggia

Stepchild Adoption e adozioni >>
TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN AGENDA >
Devolvi il 5 per mille a Famiglie Arcobaleno

Se desideri 
associarti e ricevere info sulle modalità per farlocompila il form  cliccando qui