Prima stepchild adoption a Firenze
Famiglie Arcobaleno: Ora in campagna elettorale si parli dei diritti dei nostri figli e delle nostre figlie.

 Prima stepchild adoption a Firenze
Famiglie Arcobaleno: Ora in campagna elettorale si parli dei diritti dei nostri figli e delle nostre figlie.

C'è anche il Tribunale di Firenze tra quelli che in Italia hanno riconosciuto l'adozione in favore del genitore elettivo (cioè che non ha legami biologici con il figlio, ndr.), in una coppia lesbica, in un caso seguito dalle avvocate Federica Tempori e Susanna Lollini. Il Tribunale dei Minorenni, rende noto l'associazione Famiglie Arcobaleno, si è mosso nel solco della sentenza della Cassazione numero 1262 del 22/06/2016, riconoscendo che l'adozione a favore della madre non biologica realizza il preminente interesse del minore. Oltre a Firenze, dove sono depositate altre richieste di adozione che ci auguriamo siano decise in tempi brevi, hanno riconosciuto la stepchild adoption i Tribunali di Roma, Bologna, Venezia la Corte d’appello di Torino e di Milano, mentre si assiste ad un assurdo stallo in altre realtà quale quella del Tribunale milanese.

Per la prima volta in una sentenza di stepchild adoption, il Tribunale per i minorenni ha affrontato la questione dell’estensione degli effetti dell’adozione nei confronti della famiglia di origine della madre elettiva che abbia ottenuto l’adozione. Il Tribunale non si è spinto a dichiarare che gli effetti dell’adozione in casi particolari si estendono alla famiglia di origine di chi adotta, come accade nelle adozioni di bambini esterni alla coppia (cioè in stato di abbandono), ma ha dato atto di “un’interpretazione sistemica ed evoluta fondata sul combinato disposto degli artt. 315 cod. civ., dell’74 cod. civ. e 291 c.c.”. In tal senso, si legge nella motivazione della sentenza, la questione degli effetti pieni (che creano un legame giuridico tra il minore e i parenti dell’adottante) o limitati (solo tra il minore e l’adottante) della cosiddetta stepchild adoption è ancora aperta.
“Ed è proprio il riconoscimento dell’adozione con effetti pieni uno dei tanti obiettivi che come Famiglie Arcobaleno ci prefiggeremo di raggiungere in questo nuovo anno – commenta la presidente dell'associazione Famiglie Arcobaleno Marilena Grassadonia -. La battaglia per il riconoscimento della piena responsabilità genitoriale continua attraverso le carte bollate. Tuttavia siamo costretti a denunciare con forza come, in questo periodo di campagna elettorale, questi temi siano scomparsi dall'agenda politica. Non ci stancheremo mai di dire che la legge sulle Unioni Civili è stato si un passo storico nel nostro Paese, ma non sufficiente e soprattutto non ancorato alla realtà. La strada del pieno riconoscimento dei diritti è ancora da percorrere e i nostri rappresentanti in Parlamento hanno un debito nei confronti delle nostre famiglie e soprattutto nei confronti dei nostri figli e delle nostre figlie. Quegli stessi ragazzi e ragazze che prenderanno presto in mano una matita copiativa per esprimere il loro voto".

Marilena Grassadonia
Presidente Famiglie Arcobaleno
cell 328.0290499

stampa@famigliearcobaleno.org

APPUNTAMENTI IN AGENDA

28 Giugno H 16.00, Foggia

Stepchild Adoption e adozioni >>

18 Maggio H 10.30, Bari 

La famiglia in evoluzione: aspetti e nuovi modelli >>

17/20 Maggio, Brescia

OpenUp Festival della citta' aperta alle differenze sessuali  >>
TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN AGENDA >
Devolvi il 5 per mille a Famiglie Arcobaleno