08/09/2017 Famiglie Arcobaleno: ora i tribunali, ma serve una legge

 Famiglie Arcobaleno accoglie con soddisfazione la notizia di tre nuove sentenze del Tribunale dei minori di Bologna che riconosce, nel primario interesse dei bambini, il legame genitoriale tra i bambini e la madre non biologica, in tre famiglie omogenitoriali di coppie di mamme.

"Ancora una volta una buona notizia - commenta la presidente Marilena Grassadonia - ma non dimentichiamo che in altre città i tribunali non si muovono con la stessa solerzia e che la mancanza di una legge crea complicazioni e disparità nel nostro Paese. Queste sentenze evidenziano ancora una volta come la responsabilità genitoriale, da parte di ogni genitore verso il proprio figlio, sia da tutelare sempre e in ogni situazione anche in assenza di vincolo giuridico. Infatti in questo caso le tre coppie di donne non sono unite civilmente. "

"Come associazione - conclude Grassadonia - continueremo a interpellare la politica, anche in vista delle elezioni, per chiedere le risposte che non sono arrivate con la legge sulle unioni civili: il cammino dei diritti per le famiglie omogenitoriali è ancora lungo, ma va percorso velocemente e senza alcun tentennamento per permettere ai minori di essere tutelati al più presto da una legge realmente egualitaria".

Marilena Grassadonia
328.0290499
Presidente Famiglie Arcobaleno

Samuele Cafasso
347.0080486
stampa@famigliearcobaleno.org

APPUNTAMENTI IN AGENDA

28 Giugno H 16.00, Foggia

Stepchild Adoption e adozioni >>

18 Maggio H 10.30, Bari 

La famiglia in evoluzione: aspetti e nuovi modelli >>

17/20 Maggio, Brescia

OpenUp Festival della citta' aperta alle differenze sessuali  >>
TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN AGENDA >
Devolvi il 5 per mille a Famiglie Arcobaleno