08-07-2015 La Corte d’Appello di Napoli ordina la trascrizione di un matrimonio same-sex

Non è né il primo né l’ultimo matrimonio omosessuale che dovrà essere trascritto nel Registro dello Stato Civile per ordine della magistratura. È di oggi la notizia che la Corte d’Appello di Napoli ha ordinato all’ufficiale dello Stato Civile, il sindaco di un Comune in provincia di Avellino, la trascrizione di un matrimonio same-sex celebrato in Francia nel 2013 tra una cittadina francese ed una cittadina italofrancese.
Le coniugi vivono e lavorano da anni in Italia e hanno due figli. Siamo decisamente felici perché una di queste persone è la Presidente della nostra associazione ma siamo anche realmente preoccupati perché ci chiediamo per quale motivo oggi la cittadinanza italiana debba costituire un impedimento per la vita familiare delle persone omosessuali, come se essere italiane ed italiani debba per forza essere una disgrazia invece che, come sarebbe auspicabile, la garanzia di potersi realizzare come persone. Peraltro è dal 2010 che la Corte Costituzionale, nero su bianco con la sentenza 138, ha costituito il nostro Paese debitore della possibilità legale di una realizzazione piena della vita familiare delle persone omosessuali.
«Al di là del meraviglioso decreto della Corte d’Appello», osserva Giuseppina La Delfa, «constatiamo che questo matrimonio è legittimo per l’Italia ma solo in quanto celebrato in Francia fra persone con la cittadinanza francese, mentre i diritti civili di milioni di altre persone, inclusi quelli dei loro figli, rimangono inaccessibili ai cittadini italiani a causa delle opinioni discordanti di qualcuno, dato che di questo si tratta. La nostra battaglia prosegue ora per il pieno riconoscimento anche della filiazione: in Francia i nostri bambini hanno due genitori, in Italia uno solo...».
«Siamo ovviamente raggianti per questa notizia», aggiunge Giuseppina, «Per dirla con Virgilio, omnia vincit amor, l’amore vince tutto ed è l’amore che crea una famiglia».
Il caso è stato seguito dall'avv. Alexander Schuster, componente del gruppo legali di FA, e dall'avv. Giuseppe di Meo del Foro di Avellino. Preso atto che le generalità della coppia sono già state rese pubbliche da un sito Internet, la presidente Giuseppina La Delfa ha acconsentito a che la notizia venga pubblicamente associata alla propria identità.

APPUNTAMENTI IN AGENDA

5 Mag 2019 - Festa delle Famiglie

Nell’ambito dell’INTERNATIONAL FAMILIES EQUALITY DAY l’Associazione Famiglie Arcobaleno festeggia in Italia tutte le famiglie nella prima domenica di Maggio. >>

10 Nov 18-Mobilitazione NO PILLON

Famiglie Arcobaleno scende in piazza a fianco di chi ha cuore un paese più civile, laico e giusto. >>

19-20-21-ottobre 2018 - San Vincenzo (LI

Assemblea Nazionale Famiglie Arcobaleno >>
TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN AGENDA >
Devolvi il 5 per mille a Famiglie Arcobaleno
 
In mailing list le istruzioni per il rinnovo 2019!!


Per un’Italia più giusta,


Sostieni famiglie Arcobaleno

Se desideri associarti e ricevere info sulle modalità per farlocompila il form  cliccando qui