I tribunali ci danno ragione e alla Leopolda chiederemo mai più #figlisenzadiritti

L'associazione alla Leopolda: Renzi, rispetta le promesse.

 Per la prima volta, oggi un tribunale dello Stato italiano ha riconosciuto il diritto di una donna all'adozione piena – non quindi un'adozione in casi particolari - della figlia della partner in una coppia lesbica. E' un nuovo passo verso il pieno riconoscimento della genitorialità omosessuale nel nostro Paese.
A questo link tutte le informazioni su questo storico passaggio: http://www.articolo29.it/2015/la-corte-dappello-di-milano-dispone-la-trascrizione-di-una-adozione-piena-da-parte-della-mamma-sociale/
A maggior ragione dopo questa sentenza, il parlamento non può più temporeggiare oltre rispetto alla legge sulle coppie di fatto e, in particolar modo, sulla previsione della stepchild adoption, ovvero il riconoscimento del genitore di fatto. Non è quello che chiede Famiglie Arcobaleno – noi vogliamo il matrimonio egualitario, l'adozione piena e il riconoscimento alla nascita – ma è una misura minima di tutela che le leggi italiane, la Costituzione, il quadro normativo europeo già di fatto riconoscono in via implicita, costringendo però ogni famiglia a estenuanti battaglie giudiziarie per vedersi riconosciuti i propri diritti. Davvero il governo e il Parlamento di questo Paese vuole costringere le nostre famiglie a tutto questo? Davvero non è capace di rispondere alle esigenze di un mondo che cambia?

Domenica prossima la nostra associazione sarà presente alle 10.30 con un presidio davanti alla Stazione Leopolda, a Firenze e la nostra presidente, Marilena Grassadonia, sarà presente alla convention per dire al segretario del Partito democratico e presidente del consiglio Matteo Renzi che non è possibile tergiversare oltre. Dopo un mese di campagna sui social network, andiamo di persona a dire a Matteo Renzi e al suo partito che questo Paese non può più avere #figlisenzadiritti.

Il premier Matteo Renzi,nel novembre 2013, pubblicò sul suo profilo Facebook questo messaggio: “Nel mio gruppo di lavoro c'è una coppia, Letizia e Teresa, che da poche settimane ha un figlio che si chiama Ernesto.Da segretario del PD lavorerò perché Ernesto abbia gli stessi diritti dei miei figli e, dopo tanti anni di discussioni a vuoto, faremo una legge sui diritti civili”.
E' venuto il momento di onorare le promesse. Noi siamo dalla parte di Ernesto e dalla parte di tutti i bambini che non possono pagare sulla loro pelle le indecisioni della politica.

Ufficio stampa
Samuele Cafasso - 3470080486
Claudio Capocchi – 3387693261
stampa@famigliearcobaleno.org

Presidente dell'associazione
Marilena Grassadonia
presidente@famigliarcobaleno.org

APPUNTAMENTI IN AGENDA

5 Mag 2019 - Festa delle Famiglie

Nell’ambito dell’INTERNATIONAL FAMILIES EQUALITY DAY l’Associazione Famiglie Arcobaleno festeggia in Italia tutte le famiglie nella prima domenica di Maggio. >>

10 Nov 18-Mobilitazione NO PILLON

Famiglie Arcobaleno scende in piazza a fianco di chi ha cuore un paese più civile, laico e giusto. >>

19-20-21-ottobre 2018 - San Vincenzo (LI

Assemblea Nazionale Famiglie Arcobaleno >>
TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN AGENDA >
Devolvi il 5 per mille a Famiglie Arcobaleno
 
In mailing list le istruzioni per il rinnovo 2019!!


Per un’Italia più giusta,


Sostieni famiglie Arcobaleno

Se desideri associarti e ricevere info sulle modalità per farlocompila il form  cliccando qui