Diventare Madri - PMA Procreazione Medicalmente Assistita

Bambini d'Europa. Viaggio alla scoperta dei centri di procreazione assistita, nei paesi europei in cui questa è consentita anche alle lesbiche, più gettonati dalle italiane.

PMA in Europa: dove è accessibile anche alle lesbiche
"Fermo restando quanto stabilito dall'articolo 4, comma 1*, possono accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita coppie di maggiorenni di sesso diverso, coniugate o conviventi, in età potenzialmente fertile, entrambi viventi." 
Così recita l'articolo 5 della legge 40/2004 sulle "Norme in materia di procreazione medicalmente assistita". Ecco dunque la prima legge nella storia d'Italia che discrimina esplicitamente le persone omosessuali, e lo fa unicamente sulla base della volontà di subordinare la tutela del diritto alla salute a una concezione religiosa.
Quali possibilità hanno allora a disposizione le lesbiche italiane che desiderano avere un figlio? L'autoinseminazione con donatore conosciuto oppure, se non desiderano coinvolgere nella crescita il padre biologico del bambino, la fecondazione assistita all'estero con seme di donatore anonimo.
Ecco una breve panoramica sui paesi europei che offrono tale opportunità, e sui centri sperimentati da alcune donne di Famiglie Arcobaleno.

Paesi nei quali le lesbiche (single o in coppia) possono accedere alla PMA

Belgio
L'accesso all'inseminazione artificiale, sia omologa che eterologa, è consentita alle coppie sposate e conviventi, eterosessuali e omosessuali, nonché alle donne singole. E' prevista la donazione di gameti (seme e ovociti), in forma anonima e gratuita (al netto di un rimborso spese).

Danimarca
Con il voto del 2 giugno 2006 il parlamento danese ha approvato l'inseminazione artificiale gratuita negli ospedali per le coppie di lesbiche e per le single. La donazione di seme e di ovociti è consentita mentre è vietata la donazione di embrioni. La legge prevede che almeno uno dei genitori sia legato geneticamente al bambino, quindi è vietata la donazione simultanea di seme e ovociti.

Finlandia
L'accesso alla PMA è consentito sia alle coppie eterosessuali coniugate o conviventi, sia a coppie lesbiche e a donne single. La donazione di gameti (seme e ovociti) e di embrioni sovrannumerari sono consentite in forma gratuita e non anonima: il donatore/trice può ricevere solo una somma "ragionevole" a titolo di rimborso spese e che ogni eventuale accordo di pagamento tra le parti è nullo. Abolito l'anonimato, la legge prevede l'istituzione di un registro dei donatori/trici e la possibilità da parte del figlio, al raggiungimento dei 18 anni, di conoscere l'identità del donatore (o dei due donatori, in caso di donazione di embrioni).

Gran Bretagna
La legge del 2008 (Human Fertilisation and Embryology Bill) elimina l'obbligo per le cliniche della fertilità di considerare "l'esigenza di avere un padre" per il nascituro, sostituendolo con la definizione volutamente generica "the need of supportive parenting", ovvero l'esigenza di un genitore partecipe, che dia sostegno: ciò significa che le donne in Gran Bretagna potranno sempre ottenere l'inseminazione artificiale anche se single o lesbiche. Le tecniche ammesse sono l'inseminazione omologa ed eterologa, la gestazione per altri (purché non ci sia passaggio di denaro), e l'inseminazione post-mortem.

Grecia
Secondo la legge 3089/2002, una delle più liberali d'Europa, l'accesso alla PMA è consentito sia per motivi procreativi sia per evitare la trasmissione di malattie genetiche; possono ricorrervi coppie coniugate o conviventi e donne singole (in caso di donne non sposate è necessario il consenso scritto del partner, che può essere ritirato fino a prima del transfer e che decade in caso di morte del partner.

Olanda
È ammesso l'accesso alla PMA anche per le donne single.
In base alla legge del maggio 2002, i centri devono fornire alla "Stichting Registratie Donorgegevens" ("Registro nazionale delle informazioni sulle donazioni") i dati relativi alla donne rimaste incinte con una donazione (nome e cognome, data di nascita, indirizzo).
La legge prevede che il bambino, compiuti i 16 anni di età, possa chiedere di conoscere l'identità del donatore; il donatore può opporsi alla richiesta e in tal caso la decisione finale verrà presa da un tribunale. Tranne il figlio/la figlia, tuttavia, nessuno può ottenere informazioni sull'identità del donatore: la madre può chiedere solo - una volta che il bambino sia nato - informazioni sulle caratteristiche fisiche del donatore; in caso di necessità, le informazioni sanitarie sul donatore possono essere richieste da medici autorizzati.
In nessun caso il donatore può essere ritenuto il padre del nato, benché ne sia il padre biologico, e non può rivendicare la paternità del bambino nato dal suo seme.

Spagna
L'accesso all'inseminazione artificiale, sia omologa che eterologa, è consentita alle coppie sposate e conviventi, nonché alle donne singole (e quindi anche lesbiche) purché vi acconsentano in modo libero e cosciente. La prima legge che regola la materia è del 1987.
La donazione di gameti ed embrioni non può avere carattere lucrativo o commerciale, ed è consentito dare ai donatori/trici solo un compenso economico che ne risarcisca l'impegno fisico e di tempo. Il bambino, i suoi rappresentanti legali e i riceventi hanno diritto a ottenere informazioni generali sul donatore/trice ma non a conoscerne l'identità; l'identità del donatore/trice potrà essere rivelata solo in circostanze eccezionali che comportino un sicuro pericolo di vita o sanitario per il bambino.

Svezia
L'accesso alla PMA è consentito alle coppie eterosessuali coniugate o conviventi e fino al 2003 era sicuramente vietato alle coppie lesbiche e alle single; fonti giornalistiche del 2005 affermano che dal luglio di quell'anno anche le coppie di lesbiche avrebbero avuto accesso alla PMA, ma non siamo riusciti a verificare se la nuova legge sia poi effettivamente entrata in vigore.

di Costanza Tantillo
articolo pubblicato su www.listalesbica.it e successivamente integrato con informazioni su altri centri.

VUOI SAPERNE DI PIU'?
ISCRIVITI A FAMIGLIE ARCOBALENO, DOVE I SOCI FA SONO FELICI DI CONDIVIDERE LE LORO ESPERIENZE DIRETTE

APPUNTAMENTI IN AGENDA

28 Giugno H 16.00, Foggia

Stepchild Adoption e adozioni >>

18 Maggio H 10.30, Bari 

La famiglia in evoluzione: aspetti e nuovi modelli >>

17/20 Maggio, Brescia

OpenUp Festival della citta' aperta alle differenze sessuali  >>
TUTTI GLI APPUNTAMENTI IN AGENDA >
Devolvi il 5 per mille a Famiglie Arcobaleno